© 2017 by Picalciot Enterprise.

Disclaimer. Picalciot non si assume alcuna responsabilità per l'attualità, la correttezza, la completezza o la qualità delle informazioni fornite in questo sito.

Una grande festa

October 11, 2018

Senza timore d’essere smentito è con gioia e con un pizzico di mal celato orgoglio che annuncio l’ottima riuscita del primo raduno d’arrampicata in Vallemaggia. Durante lo scorso fine settimana almeno un centinaio di climbers ha potuto confrontarsi con le asperità rocciose della nostra ultima creazione: i Geisha Walls. Una struttura rocciosa posta sopra l’incantevole paesino di Linescio che ospita 70 nuove vie per tutti i gusti: strapiombi, muri verticali e placche con un ventaglio di difficoltà che spaziano tra il 6a e l’8b (molto presto metteremo le relazioni on-line). Non sono però

mancate le visite al settore Goldensciauar di Cevio dove per l’occasione è stato attrezzato il nuovo settore Miss. Ospite d’eccezione il grande Stefano Carnati che si è lanciato nell’ultimo problema da risolvere (che resta al momento ancora un progetto).

 

Ogni buon evento che si rispetti ha un importante momento goliardico: la cena e la festa che ne consegue.  Picalciot, Aquile, Scoiattoli, Ragni e  SEV uniti sotto uno stesso capannone hanno saputo dare il meglio di loro stessi animando una splendida serata. Ad onor di cronaca segnaliamo che l’allegra combriccola è stata annaffiata a dovere da 80 litri di birra ed un imprecisato numero di bottiglie di vino che hanno lasciato il segno: aquile che parlavano lingue incomprensibili agli umani, gente che collassava sui marciapiedi di Cevio, climbers semi-anoressici che facevano il bis di polenta cucinata con il burro, improbabili camerieri che inondavano di distillati le gole dei commensali, desaparecidos notturni nei prati della Bavona. Insomma un pieno successo!!!

 

Organizzare un evento di questo tipo implica una buona dose di tempo e di energie e senza una buona collaborazione questo è impossibile. In primis ringrazio quindi i membri del comitato Scoiattoli che hanno dato una mano attiva durante le fasi organizzative e durante l’evento vero e proprio. Secondariamente un sentito grazie va a tutti i partecipanti che con la loro simpatia e la loro mondanità hanno saputo rendere speciale questo raduno. In fine d’obbligo e sentiti sono i ringraziamenti ai vari enti che hanno partecipato in un modo o nell’altro : ente del turismo Ascona-Locarno (sezione Vallemaggia), il Patriziato di Cevio e Linescio (un caloroso ringraziamento in particolare va all’entusiasta Alberto Cavalli) e per finire  l’azienda forestale di Cevio (in particolare a Giacomo Fiori).